tiziana brunelli

Tiziana Brunelli  classe 1955 - Apprezzo la fotografia da tanti anni e ho imparato a conoscerla, osservarla, interpretarla con l’aiuto di mio marito. Fino a poco tempo fa ho utilizzato una Nikon D3300, ultimamente sono passata al sistema Z della Nikon con una mirrorless Nikon Z 50 corredata da obiettivo Nikkor 16/80 f.2,8-4. Questi strumenti soddisfano le mie esigenze: fotocamera semplice nell’uso e le foto risultano nitide.

Mi sono resa conto che amo una foto ragionata, che mi trasmetta delle emozioni, nella quale vi sia la cura del dettaglio. Dopo aver partecipato a corsi e approfondito la tecnica, sempre nelle mie possibilità, fotografo esclusivamente in manuale: osservo, inquadro, decido come vorrei la foto, imposto tempi/diaframmi/iso e scatto! A volte il soggetto se n’è andato! Quando viaggio immortalo i luoghi che visito e mi piace creare brevi percorsi che mi rammentano le emozioni vissute. Per me la fotografia non è fine a se stessa, è anche un mezzo per entrare in relazione con gli altri in Trentino abbiamo costituito un bel gruppo di soci U.I.F. (Unione Italiana Fotoamatori) che ama incontrarsi (ora, causa Covid, in video riunione) non solo per fotografare, ma anche per approfondire le conoscenze fotografiche e in questo modo si sono create delle solide amicizie. Sono socia da alcuni anni del Circolo fotografico Tionese. 

Vi presento alcune foto del mio viaggio a Matera dove la luce è così particolare che fa assumere una calda tonalità di giallo/rosa a tutto l’ambiente.


  • La luce di Matera (Ph Tiziana Brunelli)
    La luce di Matera (Ph Tiziana Brunelli)